Esplora contenuti correlati

CORONAVIRUS, GIOCAVANO A BASKET ALLE RUGHE LONTANO DA CASA: DENUNCIATI DAI CARABINIERI

17 Marzo 2020

Continuano incessantemente i controlli da parte dei carabinieri delle Rughe, agli ordini del comandante Bartolomeo Laudando, che hanno sorpreso in pieno giorno due giovani operai residenti a Roma, di rientro dalla sede di lavoro a Nepi, mentre giocavano a basket nell’area recintata della chiesa di viale Canada. I due, non avendo fornito una giustificazione idonea, sono stati deferiti all’autorità giudiziaria di Tivoli per inottemperanza alle prescrizioni imposte dal Dpcm dell’8 marzo scorso sull’emergenza Coronavirus.

 

Condividi: